Carinaro, Caserta. La Whirlpool, multinazionale americana impegnata nella produzione di elettrodomestici casalinghi, ha dichiarato di aver elaborato un nuovo progetto di lavoro per la fabbrica in provincia di Caserta permettendo dunque ai lavoratori di quest’ultima di poter evitare il licenziamento in base agli esuberi che erano stati in precedenza calcolati dalla stessa azienda.

La fabbrica continuerà a produrre prodotti con marchio Whirlpool grazie a investimenti aggiuntivi che andranno ad affiancarsi ai precedenti 530 milioni di euro.
Passi avanti concreti sarebbero dunque stati fatti dopo il braccio di ferro tra l’azienda, i lavoratori e il governo.
Il segretario generale della Uilm, Marco Bentivogli, avrebbe confermato il buon esito e la rinuncia alla eventualità degli esuberi strutturali da parte dell’azienda dopo un lungo tavolo di trattative.
“L’azienda oggi si è dimostrata disponibile a presentare entro una settimana (il 23 e 26 giugno) un nuovo piano industriale”, Ha dichiarato Bentivogli.

Approfondimenti