La cinquantaseienne britannica Jenny Buckleff ha deciso di innovare un po’ le modalità degli odierni matrimoni che risultano sempre troppo stereotipati ed ha deciso di arrivare all’altare e presentarsi al suo sposo stesa in una bara.
La donna, che si è sposata con un cinquantunenne, è arrivata infatti stesa in una bara nera con il coperchio chiuso trascinata da una moto guidata dalla cognata. La moto apparteneva al fratello della sposa, poi deceduto, un appassionato di motociclette e la donna ha pensato che questo fosse il modo migliore per onorarlo oltre che un modo spiritoso ed una trovata originale per far ricordare agli invitati la cerimonia del suo matrimonio per molto tempo.

La donna ha dichiarato che, quando ha raccontato della sua idea al marito, lui era rimasto un po’ sorpreso ma alla fine aveva detto che era felice di poter sperimentare questa insolita modalità.
La donna ha passato una vita a lavorare nelle pompe funebri ed è un’imbalsmatrice qualificata. “Volevo solo fare qualcosa di diverso, invece di arrivare in un carro trainato da cavalli ho pensato di arrivare in una bara”, ha dichiarato la donna dopo il matrimonio.

Jenny ha sposato un camionista cinquantunenne che comunque già conosceva le intenzioni della sposa che gli aveva parlato della sua folle idea a tratti macabra qualche settimana prima della cerimonia.

Approfondimenti