Dot è uno speciale smartwatch che dispone di un sistema braille che rende possibile l’utilizzo di questo prodotto anche ai non vedenti. Questi ultimi, infatti, potranno riconoscere le parole che appaiono sullo “schermo” grazie a un particolare meccanismo dello smartphone che solleva in maniera dinamica punti dalla propria superficie rendendo possibile il riconoscimento all’utente fino a quattro caratteri per volta a velocità personalizzabili.

Il prodotto colpisce non solo per le minute dimensioni se comparato a tutti gli altri prodotti con sistemi braille ma anche per dell’economicità del tutto, compresi i materiali, che potrebbe far sì che il lancio di questo prodotto sul mercato possa essere un successo.
Il dispositivo è stato realizzato da quattro studenti universitari della Corea del sud i quali intendono lanciare il prodotto sul mercato con un prezzo di poche centinaia di dollari. Fino ad ora, se un non vedente vuole leggere un messaggio su un dispositivo mobile può contare solo su alcune applicazioni come Siri che lo leggono ad alta voce, un sistema alquanto impersonale.

Video

Approfondimenti