Kazakistan. Un ventenne è stato multato e ora dovrà pagare una somma equivalente a più di 2.100 dollari per avere fatto credere di essere la sua ragazza diciassettenne nel corso di un esame scolastico. Il ragazzo si è presentato in aula, davanti ai professori, con una parrucca e con l’abbigliamento da donna, ossia con una camicetta bianca e una gonna scura, per sostenere gli esami al posto della ragazzina.
Tuttavia il diabolico piano non ha avuto le conclusioni sperate in quanto il ventenne è stato scoperto.

Ad un certo punto, infatti, i professori, insospettiti dal comportamento di quella che doveva essere un’alunna, hanno tirato in disparte il giovane e gli hanno chiesto di parlare a voce alta. Ed è stato proprio a quel punto che si sono accorti che era in realtà un uomo e, dopo velocissime indagini, si è scoperto che era il fidanzato dell’alunna che doveva sostenere gli esami e che il tutto si rilevava un diabolico piano per far superare gli stessi esami alla ragazza, che evidentemente aveva qualche difficoltà a scuola.
Sospettavamo che potesse essere un’altra ragazza che aveva preso il posto della candidata, ma non avremmo mai sospettato che fosse un uomo ad aver preso il suo posto. Almeno non fino a quando ha iniziato a parlare”, ha dichiarato il portavoce del consiglio scolastico a seguito della diffusione della notizia.

Il giovane, che aveva in mente un atto romantico per aiutare la ragazza in difficoltà, è stato multato e la ragazza è stata bocciata dovendo sostenere nuovi esami solo l’anno prossimo.
Impietositosi dall’accaduto, un ricco uomo d’affari locale ha deciso di pagare metà della multa inflitta al ragazzo perché stupito dalla grande gesto d’amore di quest’ultimo.

Approfondimenti