Uno spremiagrumi a leva, definito anche spremiagrumi da braccio, spremiagrumi verticale o spremiagrumi da bar, è uno strumento per spremere gli agrumi, e dunque estrarne il succo, tramite un sistema a leva.
La pressione, infatti, viene direttamente sulla buccia del frutto, tipicamente un’arancia o un limone, e, tramite un filtro, il succo viene estratto e cade direttamente nel contenitore, solitamente un bicchiere per cui la bevanda è già pronta da bere.

Si tratta di un metodo di spremitura da banco di frutti e agrumi, dunque, del tutto naturale e che può assicurare la massima estrazione a livello di percentuale di succo estratto con il minimo sforzo.
Proprio per il loro movimento di trazione, gli spremiagrumi a leva sono quasi sempre fatti di acciaio, spesso inossidabile, e vedono una sorta di stantuffo con una parte finale a cono che va ad abbracciare buona parte della buccia esterna del frutto, tagliato naturalmente a metà.

Vantaggi degli spremi agrumi a leva

Gli spremiagrumi a leva sono spesso utilizzati nei bar proprio per la loro resistenza intrinseca alla trazione e dunque per il fatto che possono resistere per anni e anni anche con utilizzi multipli quotidiani.
Inoltre lo spremiagrumi a leva è facilmente ripulibile (praticamente andrà pulita dai residui dell’estrazione solo la parte inferiore dello stantuffo e il filtro).

Dunque, nonostante il passare dei decenni e l’evoluzione, in particolare, degli estrattori di succo che stanno divenendo sempre più complessi, questi spremitori manuali sono riusciti a conservare il proprio posto nella particolare categoria degli spremiagrumi grazie ad un meccanismo semplice ma potente, tra l’altro utilizzabile per ogni tipologia di agrume, dalle arance ai limoni per finire con i pompelmi e melograni.
Inoltre, non utilizzando motori elettrici che girano e che dunque generano calore, gli spremiagrumi a leva possono considerarsi veri estrattori di succo a freddo manuali.

Svantaggi degli spremiagrumi a leva

Non sono tutte rose e fiori, naturalmente. C’è da dire di più rispetto agli altri spremiagrumi manuali casalinghi, quelli a leva sono più costosi proprio perché più grossi fisicamente. Inoltre sono anche più ingombranti e non sono particolarmente indicati per chi non ha spazio in cucina per conservarli (in particolare si estendono in altezza molto di più rispetto ai normali spremiagrumi).
E ancora, uno spremiagrumi a leva, rispetto agli estrattori e alle centrifughe elettriche, necessiterà comunque di uno sforzo manuale per il quale non tutti sono predisposti (anche se il sistema stesso al leva è uno dei migliori, per quanto riguarda le metodologie manuali, per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo).

Video

Ecco un video che mostra il funzionamento degli spremiagrumi manuali a leva da banco:

[mr_rating_form]
[mr_rating_result generate_microdata=”true”]


[adinserter block=”1″]