Il concetto è abbastanza semplice: un berretto dotato di un chip con tecnologia NFC pensato per i bambini al fine di rintracciare questi ultimi praticamente ovunque. Tappy è il nome di questi cappelli pensati per trovare i bambini, tipicamente i figli, in luoghi affollati o comunque in luoghi in cui potrebbero facilmente perdersi.
I berretti con visiera sono di colori diversi ed hanno figure stampate allegre e divertenti e si adattano quindi ad essere indossati dai bambini.
Il progetto è stato presentato il rullo sito di crowfounding Kickstarter.

Secondo i produttori, non si ha bisogno di uno smartphone per tenere operativo il berretto ma solo di un numero di telefono e questo verrà codificato all’interno del chip. Quando il bambino perso viene ritrovato, la persona che lo ha trovato tocca una particolare zona del berretto e il numero che si è selezionato come opzione iniziale viene trasferito nel suo telefono cellulare in modo che possa effettuare la chiamata in pochissimi secondi.
Il chip inserito all’interno del berretto è del tutto impermeabile.

Il berretto è dotato di tecnologia NFC (Near Field Communication) che prevede l’invio di dati attraverso onde radio tra dispositivo NFC e tag NFC. Se la persona che ha trovato il bambino ha un smartphone dotato di tecnologia NFC (la maggior parte degli smartphone odierni possiede tale tecnologia) gli basterà avvicinare il suo smartphone al cappello, toccando la zona del chip, per trasferire dati come per esempio un numero di telefono ed effettuare velocemente una chiamata telefonica al genitore.

Approfondimenti