Azov, Russia. Una madre ha rifiutato di prendersi cura della figlia di 16 anni a meno che gli operatori sociali non trovino un chirurgo plastico che renderà il suo viso più attraente. La ragazza era stata abbandonata in un ospedale quando era neonata. Siccome era nata con diversi difetti fisici, i medici non credevano che sarebbe sopravvissuta per più di qualche giorno.

Tuttavia la ragazza non solo è sopravvissuta ma è cresciuta in un orfanotrofio e oggi ha 16 anni. Quando dopo anni dalla nascita gli operatori sociali hanno rintracciato la genitrice, le hanno chiesto se volesse accettare sua figlia in casa sua ma lei ha dichiarato di non potersi permettere di pagare la chirurgia plastica.
Secondo la donna, infatti, poiché lei e la sua famiglia vivono in una piccola cittadina, la gente avrebbe preso in giro lei e sua figlia a causa dei difetti fisici di quest’ultima.

Gli assistenti sociali si sono messi dunque alla ricerca di un chirurgo che possa operare la ragazza gratuitamente. Una campagna di donazioni pubbliche è stata già messo in atto affinché si possono trovare i soldi per effettuare l’intervento di chirurgia plastica.

Approfondimenti