Reviewed by:
Rating:
2
On 25 maggio 2014
Last modified:26 marzo 2017

Il trattamento di bellezza facciale con escrementi di uccelli (in giapponese Uguisu no fun, chiamato anche, in inglese, Geisha Facial) è una pratica antica diffusasi in Giappone già da molti secoli.
In Giappone si è soliti utilizzare escrementi di un particolare usignolo giapponese della specie Horornis diphone.

Il trattamento sarebbe stato introdotto in Giappone dai coreani e si sarebbe diffuso tre le geishe (che lo adoperavano per sbiancare la faccia), tra i monaci buddisti (che lo utilizzavano per lisciare e lucidare il loro cuoio capelluto) e poi, recentemente, anche in Occidente.

Secondo gli estimatori del trattamento, gli escrementi (il guano) sbiancherebbero la pelle e donerebbero un equilibrio al tono di colore della cute. Il trattamento sarebbe raccomandato soprattutto nei casi di forte insolazione o di acne diffusa.
Le feci conterrebbero un’alta concentrazione di urea e guanina. Quest’ultima in particolare sarebbe capace di produrre effetti scintillanti ed iridescenti sulla pelle.

Approfondimenti